Settore Protocollo Generale e Archivio
PoloEst | Home |
Logo Provincia
Sei in:  Home-Archivio > Attività
Immagine Spaziatrice Il Settore > Attività

“Gli Archivi costituiscono la memoria delle nazioni e delle società” sono queste le prime parole che accolgono il navigatore che consulta il sito web del Consiglio internazionale degli archivi, ed è con tale affermazione condivisa che la Provincia di Venezia accoglie l’utente del web site del Settore Archivio-Protocollo. L’Archivio quale fonte da cui trarre le tracce di eventi e di atti che connotano la storia e l’evoluzione dell’Ente, dalla sua istituzione nel 1867, ai giorni nostri , e che costituiscono la base per delineare la collocazione che allo stesso potrà essere attribuita nell’immediato futuro, nel contesto istituzionale e sociale, con particolare riferimento alla riforma in atto del sistema delle autonomie locali.

Nel presentare l’Archivio Provinciale si intende privilegiare la sua connessione con la memoria rispetto a concezioni più tradizionali, come quella che lo considera precipuamente strumento di lavoro per le discipline storiografiche. L’Archivio è uno dei molti esiti del processo di esteriorizzazione della memoria che ha visto nel corso dei secoli sostituire alla memoria dell’uomo un numero sempre più crescente di strumenti di memorizzazione. L’attività dell’Archivio è dedicata soprattutto a preservare la memoria dell’Ente considerata sia come memoria di sé, sia come memoria per gli altri rivolta a tutta la collettività; fra le principali finalità perseguite risulta quella del mantenimento di una forte identità collettiva legata al territorio ed alla sua storia che ha visto e vede quale protagonista anche la Provincia di Venezia nell’esercizio delle competenze stabilite dall’ordinamento giuridico e che ha, proprio nell’Archivio storico, una delle testimonianze più vive.

Nell’Archivio si conservano gli atti assicurandone la fruizione per garantire l’informazione, la ricerca e lo studio e per promuovere i legami e l’identità territoriale; vi è un legame profondo fra l’Archivio ed il contesto nel quale è stato ed è prodotto, infatti l’Archivio ha una natura complessa ed i documenti ivi conservati non si riferiscono solo all’Ente che li ha prodotti, ma se degli stessi ne viene data una lettura più approfondita, è possibile che ci parlino di un contesto più ampio, proprio perché l’Ente ha operato in un complesso intreccio di rapporti con altri soggetti pubblici e privati.

Ciò implica accrescere la capacità di comunicazione e di accesso al patrimonio archivistico provinciale ed è nel perseguimento di tali finalità che si è voluto dare avvio al nuovo web site presentando alcune attività di ricerca e mettendo a disposizione alcune significative immagini connesse alle più importanti attività della Provincia; ciò costituisce l’avvio di un percorso di conoscenza e di valorizzazione che si intende sviluppare nel convincimento che l’Archivio non è soltanto uno strumento per recuperare la memoria del passato, ma è anche uno strumento per sedimentare quella del presente e trasmetterla alle generazioni future.

La complessa procedura costitutiva dell’Archivio si ripercuote su tutte le relative fasi: da quella originaria della nascita, a quella del deposito ed a quella conclusiva nella quale emergono, da un lato, le finalità rappresentate dalla conservazione permanente, e dall’altro, le prospettive della valorizzazione da conseguire attraverso le attività di fruizione; l’introduzione delle tecnologie informatiche ha apportato significative innovazioni nella formazione dei documenti amministrativi, nella gestione dei flussi documentali, nell’organizzazione e conservazione dei documenti. L’emanazione di nuove norme che regolano la produzione e la gestione dei documenti, è concomitante con quelle di riforma della Pubblica Amministrazione e degli assetti istituzionali, con particolare riferimento agli Enti Locali, ed è proprio all’abbinamento di riforme e tecnologie che si deve l’incalzante progettazione di nuovi assetti gestionali nota con l’espressione e-government. In tale contesto si conferma la posizione strategica del servizio archivistico, che dovrà delinearsi sempre di più, nell’ “era digitale”, come servizio trasversale per potersi interfacciare con i centri decisionali dell’Ente medesimo e con i cittadini.

IL DIRIGENTE
Gigante Dr.ssa Ornella
Riferimenti
Sede dell'Archivio Generale
Via Catene, 95
30175 Marghera Venezia
Tel. 0412586151 - 0412586152 - 0412586153
Fax. 0412586150
Contattaci via e-mail